ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, grande attesa per il discorso del presidente

Lettura in corso:

Siria, grande attesa per il discorso del presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Grande attesa a Damasco per l’imminente discorso di Bashar al-Assad alla nazione, rinviato più volte.

Il presidente siriano, ha detto, affronterà le questioni interne e gli ultimi eventi per rassicurare la popolazione dopo due settimane di proteste e più di 100 vittime.

Prima mossa per calmare la piazza, le dimissioni ieri del governo in carica dal 2003, anche se il premier Mohammad Naji al Otri resterà fino alla nomina del nuovo esecutivo.

Fine dello stato d’emergenza in vigore dal 1963, più libertà e cambio del regime che dura da cinquant’anni. Queste le richieste della rivolta nata a Deraa, nel sud, e poi dilagata a nord fino a Latakia, città natale di Assad, dove è stato dispiegato l’esercito.

Le autorità intanto hanno mobilitato ieri centinaia di migliaia di sostenitori del presidente a Damasco. E anche ad Aleppo e in altre città, in quella che è stata ribattezzata “la Giornata della lealtà alla nazione”.