ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia, Obama: "Potremmo dare armi agli insorti"

Lettura in corso:

Libia, Obama: "Potremmo dare armi agli insorti"

Dimensioni di testo Aa Aa

La coalizione internazionale potrebbe fornire armi ai ribelli. Barack Obama non esclude questa ipotesi, ventilata alla conferenza di Londra ieri. Il Presidente degli Stati Uniti, in un’intervista televisiva, ha sottolineato che, anche se l’obiettivo dell’intervento non è rovesciare Gheddafi, il colonnello deve andarsene.

“Penso che i sostenitori di Gheddafi, le persone intorno a lui – ha detto Obama – stiano cominciando a capire che le loro possibilità sono limitate e che hanno i giorni contati.”

Non è detto però che il colonnello se ne renda conto e sia disposto ad uscire di scena, quindi – secondo Obama – è presto per aprire una trattativa.

Come Washington, anche Parigi non esclude l’ipotesi di rifornire di armi gli insorti, ma per ora il ministro degli esteri francese Alain Juppé rimane cauto: “Vi ricordo che non fa parte delle risoluzioni dell’Onu, la 1973 e la 1970, cui per il momento la Francia si sta attenendo, ma siamo aperti a discutere con i nostri partner di armare i ribelli.”

Intanto la coalizione guarda già avanti. Nella conferenza di Londra si è deciso di istituire un gruppo di contatto, esteso ai governi arabi coinvolti, per coordinare gli aiuti alla Libia del dopo-Gheddafi.