ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama difende la scelta di intervenire in Libia

Lettura in corso:

Obama difende la scelta di intervenire in Libia

Dimensioni di testo Aa Aa

Barack Obama ha spiegato agli Americani, in un discorso televisivo, perché il loro Paese partecipa all’intervento in Libia.

In risposta alle critiche interne, il capo della Casa Bianca ha riaffermato che la missione è nell’interessa degli Stati Uniti, non verranno dispiegate truppe di terra e il costo sarà limitato, perché sarà la Nato a prendere il comando delle operazioni.

“Siamo naturalmente riluttanti a usare la forza per risolvere i tanti problemi del mondo – ha dichiarato -. Ma quando i nostri interessi e valori sono in gioco, abbiamo la responsabilità di agire. E’ ciò che è successo in Libia nel corso di queste ultime sei settimane.”

Sul terreno, l’avanzata degli insorti verso ovest sembra aver subito una frenata dopo che l’artiglieria governativa ha rintuzzato l’attacco dei ribelli sulla strada per Sirte.

Il figlio di Gheddafi, Khamis, dato per morto da fonti dell’opposizione dopo i primi bombardamenti, è apparso in uniforme militare in quelle che la tv libica ha definito immagini in diretta.

E’ incerta la sorte di Misurata, assediata da giorni. Sia i ribelli sia le forze governative affermano di controllare la città, almeno in parte, mentre i raid della coalizione continuano ad indebolire il potere militare di Gheddafi.

!== ==