ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Processo Mediatrade: tutto ok, dice Berlusconi

Lettura in corso:

Processo Mediatrade: tutto ok, dice Berlusconi

Dimensioni di testo Aa Aa

È andato tutto bene. Questo il commento di Silvio Berlusconi, che dal predellino della macchina saluta i suoi fan alla fine delle due ore di udienza preliminare del processo Mediatrade, riaperto oggi a Milano.

Davanti al Palazzo di giustizia, tafferugli e insulti tra pro e contro, a immagine di un paese diviso qui come nelle urne.

In aula per la prima volta in 8 anni, il premier imputato per acquisizione indebita di diritti televisivi.

“Se deve presentarsi”, dice una milanese, “deve farlo come tutti. La giustizia vale per tutti”.

Non tutti concordano: “Per me si tratta solo di una persecuzione”, spiega un passante, “Ormai lo hanno preso di mira”.

“Sono l’uomo più imputato dell’universo e della storia, vittima dei comunisti”, ha detto il premier. “È il mio venticinquesimo processo, me ne restano 6: 5 civili e 1 penale. Ma in 17 anni sono oltre mille i magistrati che se ne sono occupati senza successo”.

Prossime udienze: il quattro aprile, il due e il trenta di maggio