ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Esplosione in Yemen: oltre 100 vittime in una fabbrica di munizioni

Lettura in corso:

Esplosione in Yemen: oltre 100 vittime in una fabbrica di munizioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono oltre un centinaio le vittime dell’esplosione in una fabbrica di munizioni nel sud dello Yemen. Lo scoppio sarebbe stato provocato da una sigaretta mentre un gruppo di residenti, tra cui donne e bambini, cercava di rubare munizioni all’indomani di scontri violenti tra forze governative e presunti terroristi islamici.

L’incidente si è verificato a Jaar, nella provincia di Abyan. Gli esperti temono che Al Qaeda possa beneficiare del caos provocato da mesi di proteste contro il presidente Saleh, al potere da 32 anni.

L’analista yemenita Ali Seif Hassan:

“Nessuno può vincere sull’altro con la forza. La risposta è nella mediazione e la discussione dovrebbe portare al cambiamento, non alla distruzione. L’obiettivo dovrebbe essere cambiare il regime, non distruggerlo”.

Si sono bloccati i negoziati tra opposizione e regime sulla formazione di un nuovo governo incqricato di redigere la costituzione. Decine di migliaia di yemeniti da gennaio chiedono che Saleh abbandoni l’incarico. Le proteste sono state segnate da scontri non solo tra manifestanti e polizia, ma anche tra gli anti-Saleh e i sostenitori del presidente.

Lo Yemen fa parte dei 40 paesi più poveri al mondo, e ha un’attiva ala di Al Qaeda.