ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tepco smentisce i deti sulla contaminazione del reattore 2: "Frutto di un errore"

Lettura in corso:

Tepco smentisce i deti sulla contaminazione del reattore 2: "Frutto di un errore"

Dimensioni di testo Aa Aa

Si aggrava la situazione della centrale nucleare giapponese di Fukushima. Le autorità hanno disposto l’evacuazione del reattore numero 2, dopo aver riscontrato nell’acqua di raffreddamento una radioattività dieci milioni di volte al di sopra dei limiti di sicurezza. Un dato che però la Tepco, società proprietaria della centrale definisce come “frutto di un errore”.

Vista l’alto livello di contaminazione, gli esperti dell’agenzia nucleare nipponica ipotizzano che l’acqua sia in qualche modo venuta in contatto col nocciolo durante il terremoto dell’11 marzo.

In aumento anche il livello di iodio 131 misurato in mare davanti al sito nucleare e che è risultato essere 1850 volte superiore ai valori normali.

Mentre le autorità tentano di tranquillizzare la popolazione, il premier giapponese Kan ha ammesso in tv che situazione della centrale rimane imprevedibile, e che si sta cercando in ogni modo di evitare che peggiori.