ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: 55 morti in una settimana di proteste

Lettura in corso:

Siria: 55 morti in una settimana di proteste

Dimensioni di testo Aa Aa

Inimmaginabili fino a un mese fa, le proteste in Siria contro il presidente Bashar Al Assad e il partito Baath, non si placano. I manifestanti, ispirati dalle insurrezioni in Tunisia e in Egitto, stamane si sono nuovamente radunati nella piazza centrale di Deraa, cuore delle proteste anti-regime.

Vicino alla città, un edificio del partito Baath e una stazione di polizia sono state incendiate da un gruppo di persone che aveva partecipato a un funerale.

Le proteste si sono estese anche alla capitale Damasco e ad Hama, teatro di una violenta repressione nel 1982 da parte delle forze di Assad padre.

La sua statua a Deraa è stata rasa al suolo.

A poco sono valse le promesse del capo di stato: salari più elevati e fine della legge di urgenza, oltre al rilascio, venerdì, di 260 prigionieri politici

Solo venerdì i morti sono stati una ventina, ma il bilancio della repressione è di almeno 55 vittime in una settimana, secondo Amnesty International.