ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa non abbandona il Portogallo

Lettura in corso:

L'Europa non abbandona il Portogallo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa non abbandonerà il Portogallo.

La seconda giornata del vertice dei 27 si è aperta con un sollievo per Lisbona, che ha ricevuto l’impegno di Jean Claude Juncker, il ministro delle Finanze della zona euro,di un aiuto per 75 miliardi di euro.

Richiesta che comunque il Portogallo non ha ancora fatto.

La crisi portoghese ha relegato in secondo piano tutta una serie di decisioni adottate dai dirigenti europei, per contrastare la crisi.

Tra le misure adottate anche il rafforzamento salva stati che a partire dal 2013 sarà sostituito da un meccanismo permanente, che disporrà cash di 500 miliardi di euro.

La Germania di Angela Merkel ha ottenuto che il finanziamento del fondo sia fatto in più scaglioni.

Varato anche il patto per l’euro, in cui i 27 si impegnano a riformare le economie, tagliando la spesa sociale.

Sul tavolo dei 27 anche l’emergenza Libia e nucleare. Stamattina è stata raggiunta l’intesa per formulare nuove sanzioni contro la Libia e per iniziare i test di controllo delle centrali atomiche europee.