ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: rais annuncia riforme ma non si fermano proteste

Lettura in corso:

Siria: rais annuncia riforme ma non si fermano proteste

Dimensioni di testo Aa Aa

Più di ventimila persone hanno partecipato a Deraa, nel sud della Siria, ai funerali di alcune decine di manifestanti uccisi ieri dalle forze di sicurezza.

“Il presidente non ha dato ordine di sparare sulla gente, ma non escludiamo siano stati commessi errori”, ha detto Buthayna Shaaban, consigliere di Bashar al Assad. Nel corso di una conferenza stampa, ha letto un elenco di riforme politiche urgenti che, per la prima volta dopo quasi mezzo secolo di potere, il rais ha annunciato di voler avviare.

“Studieremo il modo di revocare rapidamente lo stato di emergenza, adottando delle leggi che tutelino i cittadini – ha detto Shaaban – L’applicazione di queste decisioni inizia da oggi e la settimana prossima sarà seguita da un’altra serie”.

Gli scontri di Deraa, tradizionale roccaforte del regime, hanno spinto il presidente ad annunciare anche un piano contro la disoccupazione, una nuova legge sui partiti e una sulla stampa.

Ma le promesse non placano gli animi. A Deraa, presso la moschea di Omari, hanno ricominciato a radunarsi centinaia di persone. Si tratta dello stesso luogo dove le forze di sicurezza nei giorni scorsi hanno aperto il fuoco facendo vittime.