ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuovi raid vicino a Tripoli, colpite anche truppe terra

Lettura in corso:

Nuovi raid vicino a Tripoli, colpite anche truppe terra

Dimensioni di testo Aa Aa

Le forze della coalizione internazionale accentuano la pressione sul regime libico, con nuovi raid aerei nei dintorni di Tripoli e nella città di Sebha, roccaforte del clan di Gheddafi nel sud del paese.

L’aviazione francese ha distrutto un caccia libico che aveva violato la no-fly-zone e che era appena atterrato alla base di Misurata. In questa che è la terza città più grande della Libia, la coalizione ha cominciato a bombardare le truppe di terra di Gheddafi, nel tentativo di interrompere un assedio che continua da giorni.

Sulla tv di stato scorrono le immagini riprese negli ospedali e all’obitorio di Tripoli: secondo il regime, i raid aerei avrebbero fatto diversi morti tra i civili. Per la prima volta, i corpi carbonizzati di alcune presunte vittime sono stati mostrati come prova ad alcuni giornalisti stranieri.

A ribattere è un portavoce delle forze francesi, Thierry Burkard: “Per quanto riguarda i danni collaterali di cui parla la televisione libica, ho già detto che abbiamo la certezza che non ci siano state vittime collaterali nei raid effettuati fino ad ora”.

Nelle ultime 24 ore, la coalizione dice di avere effettuato 175 missioni sulla Libia. Nonostante questo, il colonnello è ben lontano dal gettare la spugna.