ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

No all'austerità. Sindacati in piazza contro il vertice Ue

Lettura in corso:

No all'austerità. Sindacati in piazza contro il vertice Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

No alle riduzioni salariali, no a un’ulteriore stretta alla spesa pubblica. La piazza torna a ribadire il proprio rifiuto delle misure d’austerità, in occasione del Consiglio Europeo, in programma fino a domani a Bruxelles.

In 20.000, secondo la Confederazione dei Sindacati Europei, avrebbero risposto all’appello a manifestare contro le misure oggi sul tavolo dei 27.

“Ci auguriamo – dice un manifestante portoghese – che l’opposizione che da noi hanno condotto alla caduta del governo, nel resto d’Europa e porti a ridiscutere le misure d’austerità studiate anche per altri paesi”.

“Non è normale – aggiunge un sindacalista belga – che dopo aver dato così tanti soldi alle banche, dopo aver distribuito così tanti dividendi e bonus ai dirigenti d’impresa, a pagare il prezzo della crisi siano soltanto i lavoratori. Non è accettabile né in Portogallo, né in Grecia, ne in nessun altro paese”.

Nel mirino soprattutto riduzioni salariali e misure di rigore, previste dal cosiddetto “Patto per l’euro”, volto a rilanciare la competitività della moneta unica.

Tensioni fra polizia e una minoranza dei manifestanti sono degenerate in limitati scontri. Imponente il dispositivo di sicurezza messo in atto dalle forze dell’ordine, per impedire ai manifestanti di raggiungere i luoghi del summit.