ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: la politica estera del "ni" sotto elezioni

Lettura in corso:

Germania: la politica estera del "ni" sotto elezioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Angela Merkel dice no ai militari tedeschi in Libia ma ne vuole inviare trecento per la missione Nato in Afghanistan. Con la proposta votata dal Consiglio dei Ministri, la Germania prosegue con la politica estera del “ni”, attenta agli umori dell’elettorato chiamato al voto questo fine settimana nel Baden-Württemberg. Secondo i sondaggi il 65% dei tedeschi è per il non intervento in Libia.

La Germania si è astenuta di fronte alla risoluzione Onu sulla No-fly zone e si è ritirata dalle operazioni Nato nel Mediterraneo. L’opposizione parla di politica estera farsa.

La risposta del ministro degli Esteri Guido Westerwelle: “Non manderemo soldati in Libia, Ma questo non significa che siamo neutrali. Condividiamo l’obiettivo di proteggere i civili e naturalmente di fermare Gheddafi”.

Se la maggior parte dei tedeschi è d’accordo con la Merkel, a Berlino hanno fatto invece sentire la loro voce decine di libici. Nel corso di una manifestazione davanti alla Porta di Brandeburgo hanno gridato: “Grazie Francia”, “Grazie Sarkozy”.