ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Discorso di Gheddafi, le reazioni a Tripoli e a Tobruk

Lettura in corso:

Discorso di Gheddafi, le reazioni a Tripoli e a Tobruk

Dimensioni di testo Aa Aa

All’indomani dell’ultimo discorso di Gheddafi, nella capitale libica i suoi sostenitori ritrovano fiducia dopo l’avvio dell’operazione militare nel Paese. Parlando per la prima volta dall’inizio dei bombardamenti, il colonnello libico ha accusato la coalizione di portare avanti una nuova crociata verso l’Islam, e ha aizzato la sua gente contro i nuovi nazisti d’Occidente.

Tareq Mansour, Tripoli: si è mostrato da Bab Al Aziziyah, la caserma bombardata domenica sera, e ci ha detto di non avere paura. Un incoraggiamento che non ci arriva da un semplice capo del governo o da un leader eletto, ma dalla guida della nostra rivoluzione.

Nell’Est del Paese la voce del regime ha tutt’altro effetto sulla popolazione, come racconta questo ragazzo di Tobruk.

Adam Al-Mansouri, Tobruk: mentre Gheddafi parlava un ragazzo ha spaccato la televisione. La maggior parte dei giovani guarda la TV libica per farsi una risata, è una barzelletta quello che trasmettono.

Nella capitale il discorso di Gheddafi è stato salutato con festeggiamenti e fuochi d’artificio. Nella parte orientale del Paese, non c‘è altro modo per mettere a tacere la propaganda se non spegnendo la TV.