ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: Medvedev contro Putin sulle "crociate"

Lettura in corso:

Libia: Medvedev contro Putin sulle "crociate"

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci voleva la guerra in Libia per dare il via alla campagna per le presidenziali in Russia. Sono infatti le reazioni a Mosca a far emergere pubblicamente le contrapposizioni tra il Presidente Dmitri Medvedev e il Premier Vladimir Putin. Putin è stato così rimbeccato dal Capo dello Stato:

“Ci sono tanti commenti diversi sul quel che sta accadendo, ma io credo che si debba essere estremamente cauti nelle nostre posizioni. Non è in ogni caso accettabile utilizzare espressioni che portino allo scontro tra civiltà. Penso a termini come crociata o simili. E’ inaccettabile. Altrimenti tutto potrebbe prendere una piega ancora peggiore di quanto non stia già accadendo”.

Un evidente riferimento alle affermazioni precedentemente rilasciate dal Primo ministro Putin, contrario all’intervento contro il regime di Tripoli:

“A me ricorda le crociate medievali quando si mandava la gente a fare guerre di liberazione” aveva detto.

Medvedev dal canto suo annuncia che la Russia è pronta a compiere sforzi da mediatore per ricomporre il conflitto in Libia. L’anno prossimo in Russia si terranno le presidenziali.