ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Yemen, centinaia ai funerali dei manifestanti uccisi


Yemen

Yemen, centinaia ai funerali dei manifestanti uccisi

In centinaia hanno occupato le strade di Sanaa, capitale dello Yemen, per prendere parte ai funerali degli oltre 40 manifestanti uccisi venerdì.

Un massacro per cui l’opposizione accusa il presidente Saleh e da cui hanno preso le distanze diversi membri del governo: ultimo l’ambasciatore yemenita all’Onu, che ha rassegnato le dimissioni.

Alle esequie ha partecipato anche l’ex ministro per gli stanziamenti religiosi, che ha incoraggiato i manifestanti a sfidare la repressione e continuare la protesta contro il capo dello stato.

Alcuni dei manifestanti feriti venerdì scorso, quando i cecchini hanno sparato sulla folla, sono medicati all’interno di una moschea. Il procuratore generale li ha incontrati e ha assicurato che è stata aperta un’inchiesta per accertare le responsabilità.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Notte di guerra per la Libia, distrutti obiettivi sensibili