ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: Operazione "Odissea all'alba": raid e missili su Tripoli

Lettura in corso:

Libia: Operazione "Odissea all'alba": raid e missili su Tripoli

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ guerra in Libia. Pioggia di missili via mare e via terra da parte delle forze occidentali per distruggere le difese aeree del regime di Gheddafi. Uditi bombardamenti e forti esplosioni in varie zone di Tripoli. L’operazione denominata “Odissea all’alba” è entrata nel vivo con un bilancio, secondo il governo libico, di almeno 48 morti.

Le operazioni militari iniziano nel tardo pomeriggio di ieri: la Francia attacca postazioni dell’esercito vicino a Bengasi.

Centinaia di missili vengono lanciati da navi americane e britanniche dislocate nel Mediterraneo.

Secondo il Pentagono i raid aerei avrebbero colpito almeno 20 obbiettivi strategici del rais specie attorno a Misurata.

“ Gli obbiettivi di queste prima fase sono essenzialmente due : primo prevenire ulteriori attacchi da parte delle forze del regime contro i civili e i gruppi ribelli specie attorno a Bengasi. Secondo indebolire la capacità del governo libico di resistere alla no-fly-zone decisa dalla risoluzione Onu. Al momento non abbiamo aerei che pattugliano la Libia nella no-fly zone ma stiamo lavorando per lanciare questa nuova fase”.

Intanto anche l’Aeronautica militare italiana si è mobilitata in vista di possibili operazioni. Sono decine gli aerei che potrebbero partire in qualunque momento dalla Sicilia: messi a disposizione caccia bombardieri Tornado, F-16 ed Eurofighter, aerei specializzati nella guerra elettronica.