ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni ad Haiti: alcuni seggi aperti in ritardo

Lettura in corso:

Elezioni ad Haiti: alcuni seggi aperti in ritardo

Dimensioni di testo Aa Aa

Avvio a rilento delle operazioni di voto ad Haiti. Il popolo più povero del continente americano è chiamato ad eleggere il proprio presidente e a rinnovare il parlamento.

In alcuni seggi si è iniziato a votare più tardi del previsto perché mancavano le etichette per sigillare le urne.

La sfida è tra una ex first lady contro un popolare cantante:

la settantenne Mirlande Manigat è una docente universitaria. Moglie dell’ex presidente Leslie Manigat è una costituzionalista e ha studiato alla Sorbona di Parigi.

Michel Martelly, star della musica locale, ha trascorso una trentina d’anni in Florida e non ha esperienza politica. Secondo i suoi oppositori, avrebbe finanziato negli anni novanta dei gruppi paramilitari dell’isola.

Gli ultimi giorni di campagna elettorale sono stati caratterizzati dal ritorno, dopo sette anni di esilio, dell’ex presidente Jean-Baptiste Aristide.