ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tripoli sfida l'Onu: "Non abbiamo paura"

Lettura in corso:

Tripoli sfida l'Onu: "Non abbiamo paura"

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla decisione dell’Onu, il primogenito del colonnello Gheddafi reagisce con un tono di sfida: “Non abbiamo paura”, ha affermato Saif Al Islam, definendo ingiusta la risoluzione del Consiglio di Sicurezza e negando, ancora una volta, che ci sia mai stato un massacro di civili.

Più conciliante il vice ministro degli esteri libico, che si è detto pronto a discutere con le Nazioni Unite sulle modalità di un cessate il fuoco.

“Abbiamo parlato della prospettiva di un cessate il fuoco con il segretario generale delle Nazioni Unite , ha detto Khaled Kaim. Siamo pronti a metterlo in pratica immediatamente, ma dobbiamo prima discutere gli aspetti tecnici di questa decisione”.