ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nick Clegg a Euronews: "non è una guerra, non invaderemo la Libia"

Lettura in corso:

Nick Clegg a Euronews: "non è una guerra, non invaderemo la Libia"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Regno Unito, insieme alla Francia, è stato tra i Paesi più insistenti nella richiesta di un avallo internazionale all’intervento militare contro la Libia di Gheddafi.   Il raìs libico ora ha proclamato un cessate il fuoco, e non si sa se lo stia rispettando né come si pensi di farlo rispettare.  Lo abbiamo chiesto a Nick Clegg, vice-premier britannico.
 
 
Ali Sheikholeslami, Euronews:
“Il Governo britannico è soddisfatto per il cessate il fuoco annunciato dal regime di Gheddafi?“  
 
Nick Clegg:
“Onestamente, è molto difficile dire esattamente cosa stia accadendo sul campo. Ci sono degli elementi che fanno pensare che proprio ora stia continuando a usare la violenza contro alcuni cittadini nella Libia occidentale, anche se ha dichiarato la tregua nella Libia orientale, e quindi abbiamo un po’ bisogno di vedere per credere”.
 
Euronews:
“La Gran Bretagna e i suoi alleati continuano a prepararsi per far implementare la risoluzione dell’ONU?”
  
Nick Clegg:
“Certo, naturalmente: abbiamo chiamato in causa le leadership internazionali, cosa che ovviamente è stata spinta anche dalle opinioni diffuse nel mondo arabo, il Libano è stato subito favorevole, altri Paesi della regione – Emirati Arabi, Qatar, Giordania – si sono detti pronti a prender parte alle operazioni militari, e quindi questa è una coalizione internazionale veramente ampia che è stata poi rappresentata dalle Nazioni Unite“ 
 
Euronews:
“Ci può dire qualcosa sugli aspetti logistici?”
 
Nick Clegg:
“Non proprio, nel senso che è abbastanza ovvio che la risoluzione dell’ONU parli da sè.   Dà mandato alla comunità internazionale per intraprendere l’azione, tutte le misure necessarie per proteggere quei cittadini libici che vengono attaccati e brutalizzati dal regime di Gheddafi”
 
Euronews:
“Ci sarà un’azione militare immediata, se le forze libiche romperanno la tregua?”
 
Nick Clegg:
“Le Nazioni Unite sono state molto chiare: vogliono vedere la fine, una fine assoluta, di questi attacchi inutili, insensati e brutali contro la popolazione libica.   E questa risoluzione non potrà essere considerata soddisfatta finché la comunità internazionale non avrà visto che queste cose non accadono più”
 
Euronews:
Le forze britanniche ed alleate sono anche pronte a bombardare obiettivi a terra, per proteggere i civili?
 
Nick Clegg:
Cerchiamo di essere chiari: non stiamo andando a fare una guerra. Questo non è l’Iraq, non ci sarà un’invasione della Libia.  la risoluzione dell’ONU esclude chiaramente un’invasione di terra. Ma chiaramente se le truppe di terra di Gheddafi minacciano, attaccano, brutalizzano degli innocenti cittadini libici, in quel caso dobbiamo agire dal cielo per bloccarli.   E questo rientra chiaramente nei limiti della risoluzione”.