ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bahrein, l'ira degli sciiti contro la repressione

Lettura in corso:

Bahrein, l'ira degli sciiti contro la repressione

Dimensioni di testo Aa Aa

Repressa violentemente in Piazza la Perla la protesta del Bahrein.

Bruciate le tende, instaurato il coprifuoco, un pugno di ferro che ha fatto insorgere gli sciiti del Medio Oriente.

Almeno cinque persone sono morte nell’assalto delle forze dell’ordine durante la manifestazione contro la legge marziale decretata martedì.

Una rivolta che dura dal 14 di febbraio. Obiettivo: le dimissioni del primo ministro e più rappresentanza per la maggioranza sciita dominata dalla dinastia sunnita.

La dura repressione effettuata da Manama ha scatenato le proteste sciite in Libano, in Iran, Arabia Saudita e Iraq.

Polemiche ha scatenato anche l’appoggio delle truppe saudite alla dinastia al Khalifa.

Intervento militare che non è piaciuto a Teheran, che ha ritirato il suo ambasciatore, né a Washington che proprio nel Bahrein ha la sua quinta flotta.