ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Fukushima in azione le autocisterne dell'esercito

Lettura in corso:

A Fukushima in azione le autocisterne dell'esercito

Dimensioni di testo Aa Aa

I mezzi speciali dell’esercito nipponico sono entrati in azione per gettare acqua sul reattore numero 3 di Fukushima. Coadiuvano il lavoro degli elicotteri, che rilasciano l’acqua raccolta nell’oceano, acqua non trattata e che renderà quindi inutilizzabili gli impianti in futuro.

Fallito il tentativo di operare con gli idranti della polizia a causa del livello troppo elevato di radioattività, pericoloso per gli esseri umani, ora ci provano cinque autocisterne che possono essere utilizzate senza che i soldati debbano uscire dal mezzo.

In questo momento è il reattore numero 3 a destare le maggiori preoccupazioni, poiché è l’unico a funzionare anche con plutonio, considerato più pericoloso rispetto all’uranio. Fumo bianco o vapore in uscita dal reattore numero 2, ha fatto sapere la Tepco, società che gestisce l’impianto di Fukushima Dai-ichi.