ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone: test sulla popolazione nelle aree a rischio radiazioni

Lettura in corso:

Giappone: test sulla popolazione nelle aree a rischio radiazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

I livelli di radiazioni nel raggio di 20-30 chilometri dalla centrale nucleare di Daiichi non costituiscono un pericolo per la salute umana, assicurano le autorità giapponesi. La paura tra la popolazione però aumenta, in una situazione di estrema criticità e massima incertezza.

A Koriyama la popolazione si sottopone ai test per misurare la radioattività. Siamo a una cinquantina di chilometri dalla centrale nucleare. Le autorità locali hanno fatto sapere di avere sottoposto a trattamento una persona che era stata contaminata. Molti non vorrebbero forse fare il test, ma ottenere un esito negativo rincuora: “Ero molto nervosa – dice una ragazza -. Poi ho saputo che è andato tutto bene e ora mi sento sollevata. Se non ci fosse stato un incidente nucleare non avrei avuto bisogno di questo test, non avrei vissuto un’esperienza così difficile, sono arrabbiata”.

I controlli volontari si svolgono anche in altre aree, anche a duecento chilometri di distanza, come a Niigata, dove sono arrivate tante persone evacuate dalle aree a rischio. Per quanto riguarda Tokyo, la Croce Rossa Internazionale ha fatto sapere che è sicura e che gli stranieri vi si possono recare.