ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Radioattività: anche Tokyo ha paura

Lettura in corso:

Radioattività: anche Tokyo ha paura

Dimensioni di testo Aa Aa

Nei due giorni seguenti al terremoto a Tokyo gli abitanti – 12 milioni circa – e i turisti hanno seguito la catastrofe sugli schermi come fosse una guerra lontana. Ma la scossa di ieri di oltre 6 gradi richeter avvertita in tutta la prefettura e l’emergenza nucleare hanno trascinato definitivamente la capitale nella paura.

Scaffali vuoti nei supermercati, code per un pieno di benzina. L’incubo radiazioni mentre il vento spinge la nube sulla capitale.

“Ho paura per l’incidente nucleare e penso a chi vive vicino alla centrale” dice un ristoratore.

Il cuore della catastrofe è a 350 chilometri da Tokyo, la centrale di Fukushima a poco più di 200 chilometri. Gruppi di volontari e ong inviano viveri al Nord. L’ambasciata di Francia sin da due giorni aveva allertato i suoi cittadini invitandoli a lasciare la capitale per il rischio di una nuova scossa pari o superiore a 7 gradi. Le voci che indicano una scarsa trasparenza da parte delle autorità nipponiche si moltiplicano. E’ la posizione di questi cittadini francesi che hanno scelto di lasciare il Paese.

“Non abbiamo l’impressione di una gran trasparenza da parte del governo giapponese. In particolare non c‘è certezza su quanto accade alla centrale nucleare”.

Ora il governo francese invita i quanti si trovino a Tokyo a non uscire dalla proprie case o uffici e tenere le finestre chiuse.