ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bahrein: continuano gli scontri, almeno un morto

Lettura in corso:

Bahrein: continuano gli scontri, almeno un morto

Dimensioni di testo Aa Aa

Situazione esplosiva nel Bahrein, dove proseguono gli scontri tra manifestanti e polizia, ma anche scontri inter-confessionali, tra sciiti e sunniti.

Oggi la televisione pubblica ha ammesso un morto.   L’opposizione parla di almeno un manifestante ucciso, e anche un militare, forse un saudita che sarebbe rimasto vittima di scontri interni al contingente saudita inviato nel Paese.

La famiglia reale ha proclamato lo stato d’emergenza, che durerà almeno tre mesi.
È stata la stessa monarchia sunnita, e il governo che ad essa fa capo, a chiamare in aiuto il Consiglio di Cooperazione del Golfo. Alla chiamata hanno risposto mandando truppe i sauditi, ma anche Qatar ed Emirati Arabi Uniti.
 
Un’iniziativa che preoccupa molto, soprattutto nella regione: a partire dall’Iran, Paese a maggioranza sciita, che nutre notoriamente poca simpatia nei confronti delle monarchie sunnite del Golfo.
 
“Questo tipo di interferenze, pressioni, aggravamento della violenza non risolve nulla”, ha commentato un portavoce del Ministero degli Esteri di Teheran, che ha protestato con Riad.
 
L’arrivo delle truppe saudite ha ulteriormente esacerbato gli animi dei manifestanti sciiti, che lamentano discriminazioni e ora anche l’occupazione straniera.  
In migliaia stamani hanno tentato di raggiungere l’ambasciata saudita a Manama.