ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Paura nucleare a Fukushima, a rischio il reattore 2

Lettura in corso:

Paura nucleare a Fukushima, a rischio il reattore 2

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla centrale di Fukushima non c‘è il rischio di una nuova Chernobyl. A dirlo è il ministro per la strategia nazionale giapponese, dopo le due esplosioni all’unità numero tre che hanno provocato una decina di feriti.

La pressione dell’idrogeno ha fatto saltatare il tappo della struttura esterna: esattamente quello che era avvenuto sabato al reattore numero uno. In entrambi i casi, la pressione è salita con l’aumento della temperatura. E questo fa temere anche per il reattore numero due, dove l’impianto di raffreddamento è in avaria da questa mattina.

A Fukushima Daichi, che si trova 250 chilometri a nord di Tokyo e non lontano dall’altra centrale di Fukushima Daini, i reattori sono sei. Le autorità assicurano che il rischio di estese fughe radioattive resta basso, ma 160 persone potrebbero essere state esposte e 180mila sono state evacuate. In fila per i controlli medici, ora fanno i conti con la paura della contaminazione.