ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone: oltre mezzo milioni di sfollati, ricerche serrate

Lettura in corso:

Giappone: oltre mezzo milioni di sfollati, ricerche serrate

Dimensioni di testo Aa Aa

È senza pause il lavoro dei volontari, dei pompieri, dei soldati, che cercano i sopravvissuti, spostano i cadaveri per evitare epidemie, e soprattutto aiutano i vivi a spostarsi.

Sono almeno 450.000 le persone evacuate perché rimaste senza abitazione, o in zone a rischio a causa del terremoto e dell’onda di tsunami. Tra questi, oltre 70.000 bambini. Molti di questi hanno perso i contatti con le famiglie, secondo alcune organizzazioni non governative impegnate nell’assistenza.

A queste cifre già impensabili prima, e tali da far dire al premier Naoto Kan che questa è la crisi più grave dalla Seconda Guerra mondiale, per il Giappone, se ne aggiungono altre: quelle degli evacuati, circa 80.000, per l’allerta nucleare.

“Si nutre solo dal mio seno, e quindi devo mangiare abbastanza da nutrire anche lui”, dice una giovane madre, chiusa in un centro sovraffollato a una cinquantina di chilometri dalla centrale di Fukushima.

“Sono molto arrabbiata, perché non ci hanno detto subito di spostarci più lontano”, aggiunge una signora più anziana, evidentemente preoccupata. Preoccupata per le conseguenze di un’eventuale contaminazione, ma anche per i tempi prevedibilmente lunghi prima del ritorno alla normalità.