ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone: l'AIEA rassicurante, Tokyo chiede aiuto

Lettura in corso:

Giappone: l'AIEA rassicurante, Tokyo chiede aiuto

Dimensioni di testo Aa Aa

Non sarà una seconda Chernobyl: a dirlo è l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica, per bocca del suo Direttore Generale, Yukiya Amano. Giapponese, ha contatti e informazioni dirette e segue l’emergenza da vicino:

“Le centrali nucleari sono state scosse, inondate e scollegate dalla rete elettrica. Ma i contenitori in cemento armato dei reattori hanno retto, e la fuoriuscita di radioattività è molto limitata”, ha detto.

A Chernobyl, la centrale non aveva muri di contenimento dei reattori: le centrali giapponesi hanno una struttura molto diversa, che limita notevolmente i rischi. Anche se nulla si può escludere, in situazioni d’emergenza che, per quanto possano essere simulate, sono inedite nella realtà e possono solo lontanamente essere comparate a casi avvenuti nel passato. Anche per questo, il Giappone ha chiesto l’aiuto dell’Agenzia Internazionale.