ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone, aiuti: in moto la macchina internazionale

Lettura in corso:

Giappone, aiuti: in moto la macchina internazionale

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esperienza delle squadre di soccorso giapponesi è nota, ma l’aiuto internazionale altrettanto fondamentale in questo momento di eccezionale difficoltà.

Un’intera equipe di esperti soccorritori statunitensi sono giunti da Los Angeles, California, direttamente alla base aerea di Misawa, situata nella regione del Nord, quella colpita dallo tsunami.

Ma ancora personale tedesco, svizzero, ungherese, taiwanese. Una settantina i Paesi che si sono attivati. Al momento la massima urgenza è quella di salvare quanti ancora siano in vita, intrappolati sotto le macerie.

Attrezzati nello specifico a questo scopo sono i 100 specialisti in partenza dalla Francia. Alle squadre di cani addestrati per la ricerca delle persone si uniscono 12 tonnellate di materiale specifico per il soccorso in condizioni estreme.

“Partiamo con rilevatori sonori per localizzare chi è rimasto sepolto” dice un soccorritore.

“Abbiamo anche materiali specifici per proteggerci dalle radiazioni e dal potenziale rischio contaminazione” spiega un vigile del fuoco.

Le equipe internazionali tentano di appoggiare gli uomini mobilitati dalle autorità: 50.000 soldati sono già al lavoro nel Nord dell’isola.