ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone, i numeri provvisori del terremoto

Lettura in corso:

Giappone, i numeri provvisori del terremoto

Dimensioni di testo Aa Aa

Mille ottocento, tra morti e dispersi ufficiali; 300 mila sfollati. E poi ci sono altre 11 mila persone scomparse nelle due prefetture piu’ battute dalle onde, Miyagi e Fukushima: ormai la polizia comincia a inserirle nella lista dei morti.

Sono i numeri drammatici, del tutto provvisori, del sisma che venerdi’ ha travolto la costa nord-orientale del Giappone.

L’area di Sendai, la capitale della prefettura di Miyagi, è la piu’ disastrata.

“E’ inimmaginabile – dice un pompiere -, ero venuto nella prefettura di Myiagi, come soccorritore, anche per l’ultimo terremoto. Ma stavolta c‘è di mezzo l’acqua, è tutto diverso. E’ difficile da concepire”.

Si continuano a trovare decine di corpi senza vita, restituiti dal riflusso delle acque. E’ un bollettino in continuo aggiornamento.

La scossa di 8.9 di magnitudo, venerdi’ pomeriggio, ha provocato onde alte fino a 7 metri, che si sono abbattute sulla terraferma lungo le località costiere di fronte all’epicentro: centinaia di chilometri di costa. E per i soccorritori non è facile arrivare in tutte le località dove potrebbero esserci persone in cerca di aiuto.