ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: guerra di posizione intorno a Ras Lanouf

Lettura in corso:

Libia: guerra di posizione intorno a Ras Lanouf

Dimensioni di testo Aa Aa

Resta molto fluida la situazione sul campo di battaglia di Ras Lanouf, gli stessi ribelli ammettono che l’esercito di Gheddafi è entrato in città per poi uscirne, perché non aveva abbastanza appoggi a terra. Su un fronte e sull’altro, fanno un passo avanti e uno indietro.

Un testimone raggiunto al telefono ci descrive la situazione: “Una moschea che si trova nella zona industriale – dice – è stata bombardata, ma i rivoltosi ora sono all’ingresso della città, hanno catturato almeno quindici soldati di Gheddafi, e tra questi alcuni mercenari”

L’avanzata dei ribelli verso Sirte è dunque bloccata dagli intensi bombardamenti, l’esercito di Gheddafi conta di riconquistare il nodo strategico di Ras Lanouf e da lì ripartire verso Bengasi. E nel frattempo ha riconquistato il centro-simbolo di Zawiya, il più vicino alla capitale tra quelli finora controllati dai ribelli. Le forze fedeli a Gheddafi avrebbero subito effettuato un rastrellamento e arrestato tutti i sospetti aderenti alla rivolta. La televisione di Stato ha poi mostrato una manifestazione pro-Gheddafi nel centro cittadino.