ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sisma in Giappone, allarme tsunami in tutto il Pacifico

Lettura in corso:

Sisma in Giappone, allarme tsunami in tutto il Pacifico

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha provocato almeno 22 morti, alcuni dispersi e molti feriti il terremoto di magnitudo 8.9 che ha colpito il Giappone e ha provocato uno tsunami che si sta propagando nel Pacifico.
 
L’epicentro è stato registrato al largo, 130 chilometri a est di Sendai, nell’isola di Honshu, a una profondità di 24 chilometri.
Ma il sisma ha fatto tremare gli edifici per oltre due minuti a Tokyo, a 380 chilometri di distanza dall’epicentro, e ha innescato vari incendi.
Fiamme altissime si sono propagate in una raffineria della città di Ichihara, nella regione di Tokyo.
 
Un rogo si è sviluppato anche nella centrale nucleare di Onagawa, ma tutte le centrali atomiche si erano bloccate automaticamente per sicurezza e il premier Naoto Kan ha assicurato che non c‘è stata alcuna fuga radioattiva.
 
Sulle coste del Giappone lo tsunami si è già abbattuto a piú riprese, con onde alte tra i 4 e i 10 metri, causando gravi danni. Decine di migliaia le persone evacuate.
 
Oltre al Giappone, l’allarme riguarda le coste pacifiche di Russia, Cina, Taiwan, Indonesia, Filippine, Australia, Nuova Zelanda e Hawaii e Sud America.

A Ginevra, la Croce Rossa ha dichiarato che onde gigantesche superano il livello di parecchie isole del Pacifico, che potrebbero essere sommerse dallo tsunami.
 
Il ministero della Difesa nipponico ha fatto decollare 8 aerei caccia per constatare i danni e ha inviato alcune unità delle sue forze navali verso la zona di Miyagi. Il governatore locale ha chiesto anche l’intervento delle truppe di terra. 30 squadre internazionali di soccorso sono state allertate, affermano le agenzie dell’Onu da Ginevra.
 
Chiuso l’aeroporto Narita, interrotti i collegamenti ferroviari veloci con il nord del Paese.
 
Quattro milioni di case sono prive di elettricità a Tokyo e dintorni e gli ascensori si sono bloccati.
Problemi anche alle reti di telefonia fissa e mobile. 
 
Difficile per ora calcolare l’impatto economico del terremoto e dello tsunami.
 
Anche nei giorni scorsi si erano verificate forti scosse nel nord del Giappone, ma senza gravi conseguenze.