ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GB: casa Gheddafi occupata, niente sgombero

Lettura in corso:

GB: casa Gheddafi occupata, niente sgombero

Dimensioni di testo Aa Aa

Mercoledì hanno occupato la villa londinese del secondogenito di Gheddafi. Ora, l’hanno proclamata ambasciata della Libia libera.

La polizia parlamenta ma per il momento non interviene contro gli squatter libici, una ventina in tutto, che a scanso di equivoci hanno comunque assunto un avvocato.

“Per una lacuna del sistema giudirico britannico, gli occupanti non possono essere sgomberati”, spiega Ali Sheikholeslami di euronews, “a meno che Saif al-Islam Gheddafi non chieda e ottenga dalla corte un ordine di sfratto”.

“Ci appartiene, è una proprietà libica”, afferma uno degli squatter, “Vogliamo essere sicuri che torni al popolo libico”.

Difficile che i Gheddafi intentino causa proprio ora, dopo che oltre tutto Londra ha congelato i loro beni.

E così, certi di non essere disturbati, gli occupanti si godono i lussi di casa: 12 camere da letto, sauna, piscina, idromassaggio e schermi giganti in ogni stanza.