ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Consiglio Nazionale libico chiede riconoscimento internazionale

Lettura in corso:

Il Consiglio Nazionale libico chiede riconoscimento internazionale

Dimensioni di testo Aa Aa

Scade venerdì l’ultimatum di 72 ore offerto dal Consiglio Nazionale provvisorio libico a Gheddafi. 72 ore per lasciare il paese senza essere processato. Cosa accadrà allo scadere dell’ultimatum? Ascoltiamo un portavoce del Consiglio:

“Alla scadenza delle 72 ore celebreremo la nostra vittoria e annunceremo lo stato di diritto e la creazione di leggi, istituzioni e Costituzione. Sarà la fine del caos in cui abbiamo vissuto sotto Gheddafi.

Continueremo la nostra battaglia finché tutto il territorio non sarà libero. Siamo in grado di liberare il nostro paese, siamo parte della comunità internazionale e spero che questa non prenda decisioni dure contro di noi. Tutto quello di cui abbiamo bisogno da parte della comunità internazionale è essere riconosciuti, specialmente dalle Nazioni Unite e dal Consiglio di Sicurezza.

Siamo in grado di rimuovere Gheddafi. Abbiamo iniziato la nostra lotta pacificamente, avrebbe dovuto reagire alla stessa maniera, ma ha fatto una scelta diversa e noi siamo in grado di tenergli testa. Tutti conoscono il coraggio dei libici, la nostra fede è la nostra arma migliore.

Le nostre milizie formeranno il cuore dell’esercito libico.

Abbiamo ricevuto tante chiamate da molti paesi occidentali, ma non abbiamo ricevuto altrettanto impegno: ci dicono che ci vogliono aiutare e che riconoscono il Consiglio Nazionale. Ci dicono che vogliono inviare aiuti, alcuni paesi ci hanno già mandato scorte di medicinali e li ringraziamo.

Se la tribù di Wirfalla dichiarerà ufficialmente il proprio sostegno ai rivoluzionari, se questa tribù alzerà la bandiera dell’indipendenza muovendosi contro Gheddafi, allora avremo la chiave per aprire la porta dell’indipendenza”.