ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gheddafi in tv: "Stranieri e al-Qaida dietro la rivolta. Non mi dimetto"

Lettura in corso:

Gheddafi in tv: "Stranieri e al-Qaida dietro la rivolta. Non mi dimetto"

Dimensioni di testo Aa Aa

Torna a parlare in tv il colonnello Gheddafi, e di nuovo accusa al-Qaida e non meglio specificate “forze straniere” di ispirare la rivolta contro il suo governo.

Secondo il rais, la sollevazione sarebbe stata l’effetto di un intervento straniero, divenuto possibile grazie alla strumentalizzazione di “giovani deboli e vulnerabili”. A riprova della loro corruzione, Gheddafi ha detto che nelle località strappate al controllo degli insorti sarebbero state trovate quantità di alcool e armi.

La presenza di al-Qaida, secondo il leader libico, sarebbe dimostrata dal fatto che tra gli arrestati molti vengono da Afghanistan Egitto, Algeria e Palestina.

Il colonnello ha ribadito di non volersi dimettere, ed ha accusato i paesi occidentali di stare complottando per poter controllare le risorse petrolifere libiche.

In coda all’intervento di Gheddafi la tv nazionale ha trasmesso le immagini di manifestazioni in sostegno del governo.