ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ultimatum degli insorti a Gheddafi

Lettura in corso:

Ultimatum degli insorti a Gheddafi

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli insorti lanciano un ultimatum a Gheddafi, mentre sul campo si continua a combattere. Le informazioni in arrivo dalla Libia sono ancora una volta contrastanti e difficili da verificare. Il governo libico ha smentito ufficialmente la notizia di un’offerta di trattative agli insorti.

Da Bengasi, un membro del Consiglio Nazionale provvisorio, al telefono con euronews spiega le loro condizioni: “Vogliamo dare un consiglio a Gheddafi – dice Sulayman Karim -: 72 ore per lasciare il potere, oppure chiuderemo la porta delle trattative in via definitiva. Gheddafi deve dimettersi, e se ne può discutere. Si può negoziare sulla sua situazione, sulla sua sicurezza e della sua famiglia, sulla possibilità di restare in Libia”.

La bandiera dei rivoluzionari sventola nelle fette di territorio strappate alle forze di Gheddafi. Intanto si fa più frenetico il lavoro della diplomazia. L’Unione europea ha raggiunto un accordo per nuove sanzioni contro la Libia. Francia e Regno Unito cercano di accelerare l’accordo sulla no-fly zone.