ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: governo rivoluzionario chiede no-fly zone

Lettura in corso:

Libia: governo rivoluzionario chiede no-fly zone

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessuna negoziazione con Gheddafi e richiesta all’Onu di una no-fly zone sulla Libia. È la posizione del Consiglio Nazionale ad interim, istituito dai ribelli a Bengasi, espressa in un conferenza stampa. Era presente la giornalista Francesca Cicardi, che racconta:

“Il governo rivoluzionario libico ha chiesto di nuovo un aiuto internazionale. Ha detto che ogni aiuto sarà ben accolto, anche di tipo militare. I ribelli hanno confermato che stanno avendo contatti con i Paesi stranieri ma non hanno specificato con quali. Sperano in ogni caso che i loro rappresentanti diplomatici nell’Unione Europea stiano dialogando con i governi degli Stati membri per ottenere il loro supporto. I ribelli continuano a chiedere una no-fly zone e hanno ringraziato i Paesi del Golfo per aver sostenuto questa opzione. C‘è comunque ancora incertezza sul come attivarla, e i ribelli rifiutano qualsiasi presenza di truppe straniere in Libia”.