ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Bruxelles primo incontro Serbia-Kosovo

Lettura in corso:

A Bruxelles primo incontro Serbia-Kosovo

Dimensioni di testo Aa Aa

Oggi, per la prima volta dalla dichiarazione d’indipendenza del Kosovo 3 anni fa un responsabile serbo e la controparte kosovara saranno seduti allo stesso tavolo per un dialogo diretto, a Bruxelles. Borko Stefanovic, direttore politico del ministero degli Esteri serbo si dice ottimista.

“Non c‘è una tempistica prefissata” spiega. “Ma cercheremo di risolvere le questioni chiave entro la fine dell’anno e siamo ottimisti, benchè non ci si debbano aspettare miracoli”.

Ma in seno al Parlamento kosovaro non mancano le divisioni e c‘è chi si oppone al negoziato con Belgrado come l’opposizione albanofona:

“La volontà dei popoli non può essere oggetto di negoziato” dice il ledaer d’opposizione Albin Kurti. “La Serbia ha un passato criminale in Kosovo, mantiene una presenza criminale attraverso strutture parallele oltre ad avere piani politici anti-albanesi”.

La Serbia ha perso il controllo del Kosovo dopo i bombardamenti Nato del 1999. L’autoproclamazione d’indipendenza del febbraio 2008 è riconosciuta da 75 Stati nel mondo ma non da Belgrado che considera il Paese una propria regione.