ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama: "La Nato studia l'opzione militare su Tripoli"

Lettura in corso:

Obama: "La Nato studia l'opzione militare su Tripoli"

Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbe farsi più vicina l’ipotesi di un intervento militare in Libia. Il presidente statunitense Obama, parlando alla Casa Bianca, ha detto che i comandi della Nato stanno studiando l’opzione armata nei confronti di Tripoli.

A margine di un incontro col premier australiano, il presidente statunitense ha definito “inaccettabili” le violenze di questi giorni contro la popolazione libica.

“Voglio mandare un messaggio molto chiaro a chi sta vicino al colonnello Gheddafi. Dipende da loro se far progredire le cose, e saranno considerati responsabili delle eventuali violenze. Inoltre, abbiamo chiesto alla Nato di esaminare, tra le altre opzioni, anche quella militare, per rispondere a quanto sta continuando ad accadere in Libia”.

Un eventuale intervento armato contro le forze del governo di Tripoli viene visto da molti analisti come propedeutico alla dichiarazione di una no-fly zone, per proteggere le popolazioni civili dal rischio di bombardamenti aerei.

Ma l’uso della forza divide la comunità internazionale. Primo a esprimere la contrarietà del suo paese, il ministro degli Esteri russo Lavrov.