ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pechino presidiata da polizia per impedire proteste

Lettura in corso:

Pechino presidiata da polizia per impedire proteste

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la seconda domenica consecutiva, la polizia si è attivata in forze, a Pechino, per impedire le cosidette “passeggiate dei gelsomini”: cortei pacifici in favore della democrazia, ispirati alle rivolte in Nord Africa e Medio Oriente.

Presidiata Piazza Tienanmen, così come gli accessi alla commerciale via Wang Fuging, dove era impossibile distinguere i passanti dagli aderenti alla protesta.

In una conferenza stampa, la portavoce delle autorità cittadine, Wang Hui, ha affermato che il popolo cinese vuole sicurezza e stabilità e chi pensa di causare incidenti si illude. Ogni tentativo di creare disordini – ha aggiunto – è destinato a fallire”.

I dati diffusi sabato durante la riunione annuale dell’assemblea nazionale del popolo indicano che quest’anno la Cina spenderà più per il mantenimento della sicurezza interna che per l’ammodernamento delle forze armate.

Nelle ultime settimane, Pechino ha anche imposto nuove restrizioni ai giornalisti stranieri, minacciati di ritiro del visto.