ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: violente battaglie, Ras lanouf in mano ai ribelli

Lettura in corso:

Libia: violente battaglie, Ras lanouf in mano ai ribelli

Dimensioni di testo Aa Aa

È al termine di una lunga giornata di combattimenti che i ribelli dicono di aver preso il controllo di Ras Lanouf, città costiera 650 km ad Est di Tripoli. Uno snodo strategico, e un importante terminal petrolifero. Soprattutto, un passo in più verso la capitale, dove gli insorti dicono di voler arrivare.

La prossima città sulla costa è Sirte, città natale di Gheddafi.

Ma l’aviazione di Gheddafi è ancora in grado di colpire dietro le linee: alle porte di Bengasi, l’esplosione di un arsenale ha ucciso una ventina di persone e tolto ai ribelli armi e munizioni.

E se da est l’avanzata degli insorti sembra costante, si combatte anche ad ovest, ad Al Sawiya, a una cinquantina di chilometri da Tripoli.

Le truppe fedeli a Gheddafi dicono di averla riconquistata, anche se ammettono che restano alcune sacche di resistenza.

Intanto il governo riapre il fronte politico e diplomatico: chiedendo al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di sospendere le sanzioni decise sabato scorso. Sospenderle, “in attesa che emerga la verità dei fatti”, scrivono le autorità libiche in una lettera, nella quale affermano di aver fatto uso controllato della forza, contro dei terroristi, e precisano di voler avviare un dialogo nazionale.