ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La ferrovia transcaucasica, nuovo oggetto di polemiche russo-georgiane

Lettura in corso:

La ferrovia transcaucasica, nuovo oggetto di polemiche russo-georgiane

Dimensioni di testo Aa Aa

Una ferrovia unisce, a volte divide: la transcaucasica viene rinnovata, si sostituiscono parti dei binari, con il lavoro congiunto di tecnici russi e dell’Abkhazia. Il problema è che la Georgia non apprezza l’intervento di Mosca nella repubblica che da anni ha proclamato la propria indipendenza.

Il ministro dei trasporti dell’Abkhazia la vede in modo semplice:

“Naturalmente dobbiamo ammettere che il nostro giovane governo ha poca esperienza per progetti di questa portata. E quindi le ferrovie russe ci garantiscono il loro aiuto”. La ferrovia, i cui lavori dovrebbero essere completati entro maggio, collega l’Abkhazia alla località russa di Soci, sul Mar Nero.

Ne verranno notevolmente potenziati turismo ed affari, secondo i russi, ma i georgiani sottolineano il potenziale uso militare dell’infrastruttura, che oltrettutto, politicamente, lega ancor di più la repubblica secessionista georgiana a Mosca. E questo proprio mentre proseguono, senza grande esito, le discussioni russo-georgiane sulla guerra-lampo del 2008 nell’altra regione separatista, l’Ossezia del Sud.