ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trapiantato un bronco artificiale, é una prima mondiale

Lettura in corso:

Trapiantato un bronco artificiale, é una prima mondiale

Dimensioni di testo Aa Aa

Un bronco artificiale trapiantato in un paziente 78enne malato di cancro. E’ una prima mondiale: l’operazione, realizzata il 28 novembre 2009 all’ospedale Avicenne di Bobigny, vicino a Parigi, può essere considerata oggi un successo, secondo quanto comunicato dal team medico di Emmanuel Martinod:

“Il primo passo è stato molto comune, ovvero la rimozione del cancro, come facciamo per ogni paziente. Poi però abbiamo visto che in questo caso non era possibile mettere insieme i due bronchi e abbiamo capito che sarebbe stato necessario utilizzare un bronco artificiale”.

I medici hanno utilizzato una sezione di arteria di un donatore, con il vantaggio che questo tipo di tessuto non necessita di una terapia anti-rigetto. L’intervento è il risultato di dieci anni di ricerche e ha evitato la rimozione completa del polmone, operazione con una mortalità post-operatoria importante.

Il team sta verificando la fattibilità di un’altra trentina di operazioni simili.