ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama: possibile no-fly zone sulla Libia

Lettura in corso:

Obama: possibile no-fly zone sulla Libia

Dimensioni di testo Aa Aa

La no-fly zone sulla Libia è per gli Stati Uniti una delle opzioni. Lo ha detto il Presidente Barack Obama, appena 24 ore dopo che il Segretario alla Difesa Robert Gates aveva messo le mani avanti spiegando che no-fly zone significa intervento militare. E per la prima volta Obama dice che Gheddafi deve andarsene.

“Le violenze devono terminare. Mohammar Gheddafi ha perso la legettimità come leader e deve lasciare. Ciò di cui voglio essere sicuro” ha aggiunto “è che gli Stati Uniti abbiano una piena capacità d’azione, potenzialmente rapida, se la situazione dovesse degenerare in modo da scatenare una crisi umanitaria”.

Intanto sul fronte diplomatico la proposta di mediazione avanzata dal Presidente venezuelano Hugo Chavez, bocciata da Washington, scatena a Caracas le proteste dell’opposizione. La Lega Araba dice invece di voler studiare l’ipotesi di una commissione internazionale che favorisca il dialogo tra il raìs e i ribelli.