ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Migliaia di iracheni in piazza contro corruzione e servizi inadeguati

Lettura in corso:

Migliaia di iracheni in piazza contro corruzione e servizi inadeguati

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone hanno manifestato in tutto l’Iraq per il secondo venerdì di protesta. Da Baghdad – dove c’erano circa duemila persone – al resto del Paese, gli iracheni sono scesi in piazza ancora una volta per denunciare la corruzione dei funzionari, servizi pubblici inadeguati e disoccupazione. “Noi non cerchiamo di cambiare il regime, vogliamo solo riforme – dice un manifestante -, perché siamo figli dell’Iraq e viviamo in Iraq in condizioni difficili. Le manifestazioni non sono contro un leader politico in particolare”.

Sono migliaia gli iracheni nelle principali città del Paese che hanno accolto gli appelli a manifestare, sulla scia di quanto sta avvenendo nel mondo arabo. La scorsa settimana, negli scontri tra manifestati e forze dell’ordine erano morte una decina di persone. A Bassora le forze di sicurezza hanno cercato di disperdere anche con l’uso di idranti la folla che si era radunata davanti alla sede del Consiglio provinciale.

Queste ultime proteste avvengono all’indomani dell’incontro tra il leader del blocco Iraqiya, l’ex premier Iyad Allawi, e il leader sciita Moqtada al-Sadr, convocato per discutere degli sviluppi politici e delle proteste di massa in Iraq.