ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ras Jedir: a migliaia attendono di varcare la frontiera

Lettura in corso:

Ras Jedir: a migliaia attendono di varcare la frontiera

Dimensioni di testo Aa Aa

Un risveglio difficile per chi ha passato l’ennesima notte all’addiaccio. Siamo a Ras Jedir, in Tunisia. Qui sono in tanti ad aspettare di essere trasferiti al campo di rifugiati, dove si trovano già 12 mila persone. Il campo dovrebbe essere attrezzato presto per 20 mila. Nel frattempo sono altri 20 mila i rifugiati in attesa di poter entrare in territorio tunisino e cresce il malcontento contro i rispettivi paesi d’origine che, dicono qui, non fanno abbastanza per accelerare il rimpatrio.
 
-“Vogliamo ritornare nel nostro paese, il Bangladesh. Aiutateci per favore”.
-“Ieri abbiamo aspettato all’aperto, sono passati un sacco di bus, ma il problema è che non abbiamo avuto il permesso di salire”.
 
La consegna di viveri prosegue, parallelamente all’arrivo dei rifugiati. I libici, dall’altra parte della frontiera, hanno già cominciato a far posto a chi è in attesa di passare in Tunisia. Il nostro inviato Jamel Ezzedini:
 
“Questo è l’ultimo gruppo ad aver oltrepassato la frontiera. La maggior parte arriva da Filippine, Vietnam e Ghana. Oltre 20 mila rifugiati qui a Ras Jedir non hanno altra preoccupazione che l’attesa. L’attesa di un aereo o di una nave che li riporterà al loro paese. Certi hanno già trascorso una settimana dormendo per terra e resistendo a fatica al freddo del deserto”.