ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen, manifestanti in piazza contro il governo

Lettura in corso:

Yemen, manifestanti in piazza contro il governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di migliaia di persone si sono riversate nella strade di Sanaa e di altre città dello Yemen per reclamare le dimissioni del presidente Ali Abdullah Saleh, al potere da 32 anni.

Una giornata della rabbia, così è stata definita, in memoria dei ventiquattro manifestanti uccisi un paio di settimane fa nel porto di Aden.

“Non ci lasceremo intimidire, non importa quanti di noi verranno uccisi, quanti arrestati, quanti torturati. Moriremo come martiri e andremo in paradiso. Possa questo presidente fallire e il suo regime corrotto crollare”.

Il presidente Saleh, alleato di Washington nella lotta contro il terrorismo, ha usato toni insolitamente duri contro Stati Uniti e Israele. Parlando all’università di Sanaa, ha accusato gli israeliani di pilotare le manifestazioni che infiammano il mondo arabo. “La stanza dei bottoni è a Tel Aviv – ha detto – e gli ordini arrivano dalla Casa Bianca”.

Nei giorni scorsi, Saleh aveva invitato l’opposizione a partecipare a un governo di unità nazionale, ma la sua offerta è stata respinta.

Una contro-manifestazione di lealisti, organizzata dal partito al potere, ha radunato alcune migliaia di persone nella capitale.