ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Quarto giorno di proteste in Oman

Lettura in corso:

Quarto giorno di proteste in Oman

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia ha sparato in aria per disperdere due-trecento manifestanti nella città portuale di Sohar e una persona è rimasta ferita. I dimostranti chiedono riforme e posti di lavoro.
 
Anche il tranquillo sultanato dell’Oman non resta immune all’ondata di rivolta che sta sconvolgendo il mondo arabo.  
 
Lunedì le forze dell’ordine aveano già aperto il fuoco sulla folla. Il bilancio, 6 morti, secondo fonti mediche.
 
Le dimostrazioni hanno bloccato lo scalo portuale, che esporta ogni giorno 160 mila barili di prodotti petroliferi.
 
Il sultano, nel tentativo di placare le tensioni ha promesso 50.000 posti di lavoro e sussidi per i disoccupati di 390 dollari al mese.