ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pressing Usa su Gheddafi: "Aperta ogni opzione"

Lettura in corso:

Pressing Usa su Gheddafi: "Aperta ogni opzione"

Dimensioni di testo Aa Aa

I ribelli in Libia oliano i fucili e sembrano prepararsi allo scontro finale. Tripoli è lontana, ma dalla Bengasi liberata, il Consiglio nazionale di transizione prosegue nelle operazioni di coordinamento.

Non a caso, secondo diverse testimonianze, le milizie fedeli a Gheddafi avrebbero ieri bombardato in questa zona un deposito di munizioni. Il portavoce della Casa Bianca parla di “attiva considerazione” di una no-fly zone sulla Libia e conferma contatti con i leader della protesta. I ribelli sostengono tuttavia di rifiutare l’ingerenza straniera e danno il via a vere e proprie operazioni di reclutamento.

La tensione continua intanto a salire ad ovest di Tripoli. Nalut, non lontano dalla capitale, teme un’offensiva per riconquistare la città.

Prematuro, secondo l’ambasciatrice Usa alle Nazioni Unite, parlare di intervento militare. Al Rais che si è asserragliato a Tripoli, Hillary Clinton dice però che se le violenze non cesseranno nessuna opzione sarà esclusa.