ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gheddafi resiste e rafforza le truppe alla frontiera con la Tunisia

Lettura in corso:

Gheddafi resiste e rafforza le truppe alla frontiera con la Tunisia

Dimensioni di testo Aa Aa

A Nalut, le milizie anti-Gheddafi dicono di controllare la città e si organizzano con posti di blocco, armi e munizioni perché nella zona arrivano anche i rinforzi dei soldati del Colonnello.

Gli insorti controllano quasi la totalità dell’est del paese, incluse molte delle infrastrutture petrolifere. Il rischio è che Gheddafi impieghi l’aviazione per distruggerle in quanto potenziale fonte di finanziamento per le opposizioni.

Un’opzione che ha spinto la Nato a pensare a una No-fly-zone sui territori in mano ai rivoltosi.

Questo mentre Gheddafi continua a sfidare l’Occidente. A un gruppo di giornalisti stranieri ha dichiarato lunedì:

“Tutto il popolo mi ama e sarebbe disposto a morire per me”, tornando a imputare a influenze esterne le proteste di Bengasi.

Anche da Mosca arrivano parole dure: Gheddafi è un leader “politicamente morto” – ha dichiarato una fonte del Cremlino – e “non ha più posto nel mondo civilizzato”.