ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stop alle medicine finte

Lettura in corso:

Stop alle medicine finte

Dimensioni di testo Aa Aa

Viagra, trattamenti contro il paludismo, o solo analgesici. E’ in crescita il numero degli acquirenti di medicinali su Internet: spesso si tratta di falsi. Come fare per stroncare questo mercato?

I falsi esistono anche per le medicine: non sottoposti ad alcun test di valutazione, come previsto dalla legislazione europea, i finti medicinali possono rivelarsi disastrosi per la salute. Il punto con quest’ispettore dell’agenzia belga per la tutela della salute

“Sono pericolosi perché non si sa cosa contengono in quanto privi di etichetta. Possono contenere principi attivi o troppo forti o troppo deboli. In quest’ultimo caso non servono a curare la malattia”.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità i falsi rappresentano in media l’1% del mercato europeo, il 10% di quello internazionale con punte fino al 30% in certi paesi dell’Asia, Africa e in America Latina.

Dopo i medicamenti quali il Viagra o le pillole per dimagrire, il crimine organizzato sta prendendo di mira altri medicinali come quelli antitumori, quelli per combattere l’ipertensione. Un mercato che secondo le stime ufficiose é intorno ai 45 miliardi di euro su scala mondiale.

Per combattere questo flagello, l’Unione europea si é dotata di una nuova legislazione che prevede tra l’altro un sistema capace di percorrere le varie tappe della catena di distribuzione.

Il testo tocca anche le farmacie on line. Oltre la metà delle medicine vendute su Internet sarebbero falsi. In future un’etichetta di qualità permetterà di identificare i siti di vendita leciti.

Infine il traffico dei falsi medicinali dovrà essere combattuto con altrettanta severità come per gli stupefacenti

Per saperne di più un numero verde e un sito sono a vostra disposizione